Come comprare la pubblicità su ILU
visita la pagina ufficiale
InLiberaUscita

Tumore sfuggì al radiologo, la ASLRoma 6 dovrà risarcire

img_5941Il Tribunale civile di Velletri, vicino a Roma, ha riconosciuto in primo grado un risarcimento di 660 mila euro ai familiari di un uomo morto nel 2009 a 61 anni per un tumore al polmone non diagnosticato oltre tre anni prima all’ospedale Riuniti di Anzio e Nettuno.
Ne dà notizia l’avvocato Fabio Gaudino, che ha rappresentato la vedova e i tre figli della vittima del caso di malasanità.
Condannata a pagare per danno morale conseguenza della perdita del congiunto la Asl Roma 6 (ex Asl H), da cui dipendono gli Ospedali Riuniti di Anzio e Nettuno dove l’uomo effettuò nel 2005 una Tac che non venne correttamente interpretata dal radiologo. Nel 2008, a seguito di uscita di sangue dalla bocca, ripeté l’esame in un centro diagnostico a Roma e seppe di avere un tumore molto esteso. Furono inutili l’intervento chirurgico e la chemioterapia; il paziente morì dopo pochi mesi. La Tac del 2005 fu rivista e venne riscontrato l’errore nel referto del tecnico. Secondo il consulente del Tribunale, se fosse stato curato per tempo si sarebbe salvato.

Condividi questo articolo:

Share to Google Buzz
Share to Google Plus
Share to LiveJournal
Share to MyWorld
Share to Odnoklassniki
Share to Yandex

Articoli Correlati:

Nettuno, violenza sessuale: tre tunisini in manette
Nettuno, ferito al Belvedere, difficili i soccorsi
E' morta Eugenia Rizzardi, ex sindaco di Ardea
Nettuno- Spaccio di stupefacenti, arrestati fratello e sorella
A Riccione i campionati italiani di Taekwondo, 9 medaglie per le Fiamme Oro
Nettuno si fa bella, il 9 ottobre la prima giornata ecologica

avatar Scritto da il apr 19 2017. Registrato sotto Cronaca, Prima Pagina. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

Galleria fotografica

Accedi | webmaster