Come comprare la pubblicità su ILU
visita la pagina ufficiale
InLiberaUscita

Arrestati i due tifosi responsabili delle violenze allo stadio

Arrestati dalla Polizia di Stato, in flagranza differita, due tifosi che avevano causato ferite contusioni a due agenti

arresto-polizia-640x363Sono stati arrestati questa mattina, in “flagranza differita”, due dei facinorosi che, nella giornata di ieri, si sono resi responsabili delle violenze che hanno causato, a due agenti del Commissariato di Anzio – Nettuno, ferite e contusioni refertate con 15 e 40 giorni di prognosi.
I fatti si sono svolti prima della partita, in programma tra la squadra locale ed il Lanusei calcio, valevole per il campionato di serie D, poi disputata regolarmente.
Prima dell’inizio dell’incontro, alcuni tifosi hanno iniziato ad accendere dei fumogeni e ad esplodere petardi.
Gli agenti, impegnati nel servizio di ordine pubblico, hanno individuato i responsabili ma, mentre si accingevano ad accompagnarli verso l’ingresso dello stadio per identificarli, circa 30/40 tifosi sono scesi dagli spalti, circondando i poliziotti, che sono stati colpiti con pugni e calci, riuscendo a far allontanare i due tifosi fermati.
Immediatamente sono scattate le indagini degli investigatori della Polizia di Stato del Commissariato di Anzio, diretto da Adele Picariello che, grazie anche alle riprese effettuate dagli uomini della Polizia Scientifica, sono riusciti ad identificare due degli aggressori, che stamattina sono stati bloccati e perquisiti.
B.M. e R.M., entrambi 21enni di Anzio, con precedenti di polizia specifici, sono stati condotti negli uffici e, al termine, arrestati per rispondere di lesioni gravi, violenza, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale.
Nel corso della perquisizione effettuata a carico di B.M., sono stati rinvenuti 125 grammi di marijuana, un quantitativo di hashish ed una cartuccia calibro 12. Per lui, pertanto, scatterà anche la denuncia per la violazione della legge sugli stupefacenti e sulle armi.

Condividi questo articolo:

Share to Google Buzz
Share to Google Plus
Share to LiveJournal
Share to MyWorld
Share to Odnoklassniki
Share to Yandex

Articoli Correlati:

Anzio - Blitz all'Ufficio Ambiente, la Finanza porta via i computer
Aprilia - "Nuove culture: nuove normalità, nuove emergenze", il convegno
Anzio- Comitati di quartiere e Associazioni, insieme chiedono risposte sulla città
Morto Massimo Rendina, addio al 'comandante Max'
20 luglio ad Anzio la commedia brillante “L’amore non si paga”
Cicinnato, discariche senza fine. "Meglio i cassonetti nei punti critici"

avatar Scritto da il ott 9 2017. Registrato sotto Cronaca, Prima Pagina. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. I commenti sono terminati ma puoi seguirli dal tuo proprio sito.

Commenti terminati

Galleria fotografica

Accedi | webmaster