Come comprare la pubblicità su ILU
visita la pagina ufficiale

Permettetemi una riflessione… Ad ognuno i suoi record…

di Menuccia Nardi

Rieccomi all’uso del vocabolario (chi mi conosce o mi legge sa che lo uso abbastanza). Oggi ho cercato il significato del termine eccezionale, per essere certa che fosse il vocabolo giusto per descrivere la sensazione che volevo esprimere. Sul vocabolario Treccani on line, al significato 1a del termine “eccezionale” testualmente si legge: “Che costituisce un’eccezione, quindi straordinario, singolare, insolito”. Esatto! Il termine è questo. Sì, perché personalmente trovo assolutamente straordinario, o meglio ancora, extra-ordinario (inteso proprio come fuori dal comune) chiunque nella propria esistenza sia riuscito a risolvere (e in breve tempo) il cubo di Rubik. Mi riferisco al rompicapo tridimensionale a colori con cui quasi tutti, credo, abbiamo provato a cimentarci almeno una volta nella vita. Se poi il risolutore in questione riesce in 4,22 secondi (praticamente lo stesso tempo che impiegherei io solo per decidere se iniziare dal bianco o dal verde), mi viene solo un termine: ECCEZIONALE. È questa una delle notizie che ha fatto il giro dei media nelle ultime ore e personalmente ne sono rimasta colpita, soprattutto dopo aver visto il video che documenta l’evento, il cui protagonista è un 22enne australiano.

Ora, ammetto di non avere mai avuto ambizioni da Guinness dei primati, anche perché le categorie in cui potrei competere temo siano poco interessanti (tipo la velocità con cui riesco a sporcarmi una maglietta pulita con lo yogurt poco prima di uscire, o la mia capacità di reazione e comprensione – nulla – quando mi svegliano di soprassalto, e così a seguire con altre specialità di cui al momento vi risparmio i particolari!), ma ammetto che riuscire nella risoluzione rapida del cubo di Rubik mi piacerebbe molto, e mi emozionerebbe anche, al di là di qualunque primato.

Va be’, nella consapevolezza che allo stato attuale la mia rimane un’emozione destinata a rimanere inattesa, torno ai miei record personali, anche perché al momento ne sto sperimentando di nuovi (primo fra tutti la capacità di accumulare panni da stirare, ma anche questo temo desti poco interesse). Alla prossima!

dal blog https://inostriocchisulmondo.wordpress.com/

Condividi questo articolo:

Share to Google Buzz
Share to Google Plus
Share to LiveJournal
Share to MyWorld
Share to Odnoklassniki
Share to Yandex

avatar Scritto da il Mag 8 2018. Registrato sotto Permettetemi una riflessione, Prima Pagina, Rubriche. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. I commenti sono terminati ma puoi seguirli dal tuo proprio sito.

Commenti terminati

visita la pagina ufficiale

Galleria fotografica

visita la pagina ufficiale
Accedi | webmaster