Come comprare la pubblicità su ILU
visita la pagina ufficiale
InLiberaUscita

21 novembre Festa dell’Albero. Protagonisti gli studenti di Anzio e Nettuno

festa-dellalbero-2017Il 21 novembre torna in tutta Italia la Festa dell’Albero, una delle campagne storiche di Legambiente giunta alla sua XXIII edizione. Dal 20 novembre al 1 dicembre, le volontarie e i volontari del Circolo Legambiente Anzio-Nettuno “Le Rondini” coinvolgeranno decine di classi degli istituti scolastici di Anzio e di Nettuno nella piantumazione, che quest’anno vede protagonisti gli alberi da frutta, tra cui ciliegi, fichi, susini e peri e meli selvatici.

Anche quest’anno, con la collaborazione delle scuole, il Circolo Legambiente “Le Rondini” dà vita ad un’iniziativa importante che chiama all’appello tutti, per fare degli alberi uno strumento in grado di ridurre l’effetto serra, di rendere le nostre città più vivibili e belle, ma anche per educare al rispetto del patrimonio verde del nostro territorio. Il motto scelto per questa edizione è “Il futuro non si brucia”, quindi tutte le classi coinvolte verranno invitate a riflettere sulla non casualità del fenomeno degli incendi e sulle loro conseguenze a livello sia ecologico sia sociale.

La Festa dell’Albero 2017 vuole dare, infatti, un contributo concreto ed educativo, focalizzando l’attenzione sul tema degli incendi boschivi, che ogni anno mandano letteralmente in fumo decine di migliaia di ettari di boschi e foreste. Quasi sempre, purtroppo, come apprendiamo dalla cronaca, dietro questi incendi che devastano i nostri territori e spesso mettono a repentaglio anche insediamenti urbani e vite umane, c’è la mano criminale dell’uomo, di piromani che spesso agiscono per conto della criminalità organizzata, le cosiddette ecomafie.

Il Circolo Legambiente “Le Rondini” coinvolge sempre volontarie e volontari sia per regalare al nostro territorio nuovi alberi, sia per sensibilizzare le nuove generazioni e i cittadini sulle possibili azioni per contrastare i cambiamenti climatici a partire da gesti concreti come, appunto, piantare un albero.

È fondamentale, secondo il Circolo “Le Rondini”, coinvolgere i più piccoli. Una equilibrata e solida sensibilità ambientale si costruisce in tenera età e darà al nostro Pianeta, nel prossimo futuro, generazioni di cittadini e cittadine più attente e responsabili verso il delicato equilibrio dei nostri ecosistemi. Per questa ragione, quest’anno, è stata introdotta una novità: le classi e le scuole che partecipano alla Festa dell’Albero 2017, vengono iscritte a Legambiente, per creare un legame che vada oltre le giornate di piantumazione nei plessi scolastici.

Gli istituti coinvolti quest’anno sono: le elementari di Santa Barbara, San Giacomo, via Cavour e via Romana a Nettuno e la scuola elementare della Sacida ad Anzio; le medie Ennio Visca e Canducci di Nettuno e il Liceo artistico Pablo Picasso di Anzio.

Condividi questo articolo:

Share to Google Buzz
Share to Google Plus
Share to LiveJournal
Share to MyWorld
Share to Odnoklassniki
Share to Yandex

Articoli Correlati:

Anno nuovo primo salasso. Rincara il pedaggio autostradale
Un brano contro le mafie, il coro dell'Ic Anzio 3 finalista al concorso
Successo per il Carnevale di Nettuno, gli scatti e la premiazione delle maschere

avatar Scritto da il Nov 20 2017. Registrato sotto Attualità, Prima Pagina. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. I commenti sono terminati ma puoi seguirli dal tuo proprio sito.

Commenti terminati

Galleria fotografica

Accedi | webmaster