20/09/2020
Come analizzare in chiave SEO il sito web

Come analizzare in chiave SEO il sito web

Per ottenere risultati soddisfacenti si deve fare prima di tutto una analisi SEO di un sito web, come indicato su sito di https://www.gianpaoloantonante.it. Questa si può ottenere grazie all’utilizzo di alcuni strumenti online gratuiti che consentono di recuperare dati altrimenti difficili da raccogliere. Con questi dati si può lavorare al miglioramento ottimizzandolo SEO per ottenere una posizione SERP sempre migliore e aumentando le probabilità di successo del sito e dell’azienda di appartenenza. Vediamo quindi quali sono gli strumenti che si possono utilizzare in modo gratuito per indicizzare il proprio website.

Free Seo Analytics Web Gnomes

Questo tool è molto interessante e utile per diversi motivi, la sua funzione è quella di analizzare i siti web recuperando tutte le keyword presenti e suggerendone altre correlate e di sicuro successo. Il suggerimento si basa sulle ricerche che gli utenti effettuano sui motori di ricerca ogni volta che scrivono una Query, quindi sono sempre aggiornati e utili a mantenere il sito nelle prime posizioni del SERP.

WEb Gnomes inoltre fornisce la frequenza di ricerca di ogni parola chiave e invia regolarmente il rapporto scritto con i risultati ottenuti dalla ricerca e analisi del sito web indicatogli. Tool gratuito che offre la possibilità di avere sempre a disposizione i dati utili per rendere visibile al maggior numero possibile di potenziali clienti le pagine del sito a seconda di ciò che cercano. Questo consente di ottenere maggiori possibilità di concludere l’acquisto o la prenotazione in quanto l’utente trova esattamente ciò che sta cercando.

Seo Site Checkup

Un tool estremamente semplice da utilizzare per una ricerca rapida ed efficace di una pagina del sito web alla volta. Il sistema ha un’interfaccia intuitiva e pratica nella sua applicazione che può essere utilizzata anche da chi non è per niente esperto di analisi siti web, SEO, indicizzazione website o utilizzo degli strumenti online. In poche parole, è sufficiente aprire il tool, inserire nell’apposito spazio l’indirizzo del sito che si vuole analizzare, cliccare su invio e il gioco è fatto.

Il resto del lavoro lo esegue in automatico lo strumento online che provvede a estrarre ogni singola pagina dal sito ed elencando un’ampia gamma di dati utili all’ottimizzazione SEO. Il tutto avviene in modo rapido, sicuro e con molti consigli per apportare eventuali modifiche o aggiungere keyword che consentono il posizionamento tra i primi risultati SERP.

Conclusione

L’analisi del sito web è necessaria per permettere di comprendere l’attuale situazione del sito e di apportare eventuali aggiornamenti e miglioramenti per mantenere ogni pagina visibile dagli utenti. L’analisi SEO permette inoltre di avere a disposizione un elenco di parole chiave da aggiungere o sistemare in modo che i motori di ricerca possano individuarle.
In caso non si effettuino i controlli tramite gli strumenti menzionati si rischiano penalizzazioni dai motori di ricerca e l’impossibilità, da parte dei potenziali clienti, di trovare il sito web. Queste operazioni di monitoraggio e aggiornamento non sono sempre semplici ma il problema si può risolvere facilmente consultando un tecnico del settore.