20/09/2020
Come funziona il pos e quali sono quelli gratuiti e senza commissioni

Come funziona il pos e quali sono quelli gratuiti e senza commissioni

Il pos è obbligatorio oppure no? Commercianti, professionisti e medici devono necessariamente procurarsene uno?

Le domande attorno all’obbligatorietà del pos ed al suo funzionamento sono tantissime ma sta di fatto che in Italia, al momento, non sono previste sanzioni per chi non ne possiede uno.

Tuttavia, dato il crescente utilizzo da parte degli italiani delle carte prepagate potrebbe essere comunque una buona idea quella di procurarsi un pos per offrire alla propria clientela una modalità aggiuntiva di pagamento rispetto al contante.

Ma esistono pos gratuiti o senza commissioni?

Il pos gratuito esiste?

In realtà ovviamente nessuna banca o società fintech offrirebbe mai un pos totalmente gratuito. Di fatto le tipologie di pos esistenti sono essenzialmente tre:

  • Pos senza commissioni;
  • Pos senza canone ma con commissioni sul transato;
  • Pos con canone fisso e commissioni.

Quale delle tre è quello più conveniente?

Purtroppo non è possibile rispondere ad una domanda del genere senza conoscere il tipo di attività commerciale e soprattutto il numero di transazioni effettuate con il lettore di carte.

Se prevedi di incassare tanti pagamenti con il pos allora le soluzioni migliori sono le ultime due.

Al contrario, la prima rappresenta la scelta giusta se prevedi di utilizzare poco il pos e di non incassare più di 1000 euro al mese con il lettore.

Tenendo conto che il canone fisso di un pos può variare da 15€ a 20€ al mese è semplice comprendere che pagando solo le commissioni ed effettuando poche operazioni di incasso, non conviene caricarsi di una spesa fissa mensile.

Al contrario, se fai tante operazioni non ti converrà più pagare le commissioni sul transato ma risparmierai con un canone fisso.

 Maggiori informazioni a riguardo le trovi qui https://finanzafacile.net/pos-senza-commissioni-ecco-quali-sono/

I vantaggi del pos

Come dicevamo prima, gli italiani si stanno sempre più abituando ad utilizzare strumenti elettronici di pagamento per fare acquisti anche nei negozi fisici.

Proprio per questo motivo potrebbe verificarsi sempre più spesso l’eventualità che un commerciante possa perdere una vendita perché un cliente non ha con sé del denaro contante e quindi necessita di un pos per concludere l’acquisto.

Quindi per evitare situazioni del genere, soprattutto le piccole attività possono optare per un lettore che non preveda un canone fisso, pagando sole commissioni sul transato.

I migliori pos in circolazione

Il costante aumento della richiesta dei pos da parte di commercianti e professionisti ha fatto in modo che le offerte dei lettori di carte di pagamento si siano letteralmente moltiplicate negli ultimi anni.

Ecco quindi quali sono i principali brand presenti sul mercato dei pos ed attivi in Italia.

Axerve

Axerve è un pos senza commissioni che puoi attivare pagando semplicemente un canone mensile di 15 euro o 20 euro.

Il canone di 15 euro viene applicato se annualmente incassi meno di 10.000 euro con il pos mentre il costo mensile passa a 20 euro per transati annuali di importi maggiori.

Se l’incasso con il pos supera i 30.000 euro, al canone mensile di 20 euro si aggiunge anche una commissione su ciascuna operazione.

Sulla base di quanto detto in precedenza, Axerve è particolarmente adatto per chi prevede di utilizzare spesso il pos perché in base al tipo di attività svolta, la clientela preferisce spesso e volentieri pagare con strumenti elettronici.

Sumup

Sumup offre invece una soluzione adatta alle piccole realtà commerciali, come gli ambulanti oppure i piccoli negozi al dettaglio.

Con questo pos è infatti possibile avere un lettore di carte senza pagare alcun canone mensile ma versando in automatico una commissione su ogni singola transazione.

Se prevedi di incassare meno di 1000 euro all’anno con il pos, allora questa può rappresentare la soluzione ideale che ti permette di contenere al minimo i costi.

Mypos

Altra soluzione è poi rappresentata da Mypos che, al pari di Sumup, ti offre la possibilità di pagare sole le commissioni sul transato.

Sono previste tariffe differenti a seconda che il pagamento venga effettuato in presenza o meno della carta.